SuperTrekking

L’appuntamento è fissato alle 6:15,  puntuali come al solito partiamo in direzione Sa Barva,
proprio qua alla partenza ci aspettano Gianfranco Canu,  Luca, Toto e  Gianluca Saba, a seguire naturalmente noi: Gian Nicola, Francesco ed io. Dopo due chiacchiere siamo pronti a partire ma.. come può succedere capitano degli imprevisti, manca un imbrago, pazienza, ci arrangiamo lo stesso, sono già le 6:50 non si può tornare a Dorgali .
Alle 7:00 iniziamo ad incamminarci in una stradina sterrata dove a pochi metri svoltiamo subito a sinistra per poi incominciare una salita.
Siamo a  S’Iscala De Surtana, bisogna camminare sempre più in alto per raggiungere un panorama mozzafiato.  Sembriamo in elicottero!!.
Non è finita qui,  noi saliamo sempre più in alto trovando un’altra meta: Iscala De Cucuttos, qua ci fermiamo a fare colazione non manca tanto all’ovile di Ziu Raffaele, ma i nostri stomaci
iniziano a brontolare, ci costringono a mangiare qualcosa, quindici minuti di pausa e poi in partenza!! L’itinerario è ancora lungo, strada facendo troviamo anche mufloni molto difficili da fotografare. Ancora un po di strada e arriviamo all’ovile situato a Doinanicoro, al suo interno troviamo oggetti da campeggio, una caffettiera, un fornellino zucchero… Luca l’adocchia subito e ci prepara il caffè!! Nel mentre che la caffettiera compie il suo lavoro noi usciamo fuori sia per vedere il paesaggio e per dare uno sguardo alla cartina; da qua mancano ancora otto ore di cammino, dobbiamo sbrigarci, Gian Nicola ha fretta di partire!! Non beve neanche il caffè!!
Io Luca e Francesco lo beviamo, comunque era buono!! Mettiamo apposto caffettiera e fornelletto come lo abbiamo trovato. Si riparte verso l’interno di una vasta pianura: Campo Doinanicoro. Da qua allunghiamo il passo, è proprio così che in due ore siamo già a Nuraghe Mereu, qua facciamo la sosta pranzo che non è molto lunga!! Per fortuna è tutta discesa inoltre
il panorama è sempre più bello! Siamo a Sa Giuntura dove manca poco ad arrivare al lago Gorropu, proprio qua indossiamo gli imbraghi e scendiamo in doppia, il primo a calarsi
e a bagnarsi è Gianfranco a seguire tutti noi, grazie a lui che ci faceva sicura non ci siamo bagnati!!
Rimettiamo apposto la corda e proseguiamo per il Lago Sifone, anche qua si poteva calare in doppia ma a causa del tempo che andava pian piano a diminuire passiamo da S’Iscalone
De S’istampu: un passaggio esposto di 15 metri. Qualcuno passa un po’ indeciso ma va be, bisogna passare lo stesso. Oltrepassato questo passaggio siamo già a Gorropu, scendiamo in una discesa molto ripida,  sembra che sto sciando!! Da qua altre due ore buone per arrivare alle macchine,  qualcuno, senza fare nomi: io,  rimane senza acqua. Bisogna andare subito a riempire il mio bidoncino da tre litri e…più veloce degli altri mi incammino con Toto all’entrata della gola per dissetarmi. Aspettiamo che gli altri arrivino  e nel mentre parliamo con le due guide della bella escursione, la ragazza rimane un po’ allibita dopo fatto averle  fatto vedere il tragitto e dicendole che l’avevamo fatto in un giorno. Ci credo che si meravigli sono 23Km!! Arrivati gli altri naturalmente anche loro dopo aver fatto una pausa tutti insieme ci incamminiamo questa volta direzione ponte Sa Barva!!! Devo dire che è stata un escursione bellissima anche se è durata 12 ore, da farla un’altra volta assolutamente!! A presto per un’altra avventura!!!
Pietro

Questo slideshow richiede JavaScript.